Olimpiadi delle Scienze Naturali

Per l’anno scolastico 2016/17 l’ANISN, Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali, ha organizzato la quindicesima edizione delle Olimpiadi delle Scienze Naturali. L’iniziativa, rivolta a tutti gli indirizzi della scuola secondaria superiore, è promossa dalla Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e per la valutazione del sistema nazionale di istruzione del MIUR, e lo scorso anno ha visto la partecipazione di 500 scuole superiori distribuite sull’intero territorio nazionale.

Le Olimpiadi delle Scienze Naturali perseguono i seguenti obiettivi:

  • fornire agli studenti un’opportunità per verificare le loro inclinazioni e attitudini per lo studio e la comprensione dei fenomeni e dei processi naturali;
  • realizzare un confronto tra le realtà scolastiche delle diverse regioni italiane;
  • individuare nella pratica un curricolo di riferimento per le scienze naturali, sostanzialmente condiviso dalla variegata realtà delle scuole superiori italiane;
  • confrontare l’insegnamento delle scienze naturali impartito nella scuola italiana con l’insegnamento impartito in altre nazioni, in particolare quelle europee;
  • avviare, alla luce del confronto effettuato con realtà scolastiche estere, una riflessione sugli eventuali aggiustamenti da apportare al curricolo di riferimento.

La partecipazione alle Olimpiadi delle Scienze Naturali assume un particolare significato anche in considerazione dei seguenti aspetti:

1) L’Anisn è un soggetto accreditato al fine dell’individuazione delle iniziative per la valorizzazione delle eccellenze riguardanti gli studenti dei corsi di istruzione secondaria superiore delle scuole statali e paritarie (decreto legislativo 29 dicembre 2007, n. 262, DDG 25 febbraio 2010, DM n. 16 del 17 luglio 2012 e DD n.726 del 9 luglio 2015). L’elenco degli studenti vincitori delle Olimpiadi delle Scienze Naturali inseriti nell’Albo Nazionale è consultabile all’indirizzo: http://www.indire.it/eccellenze/.

2) L’Italia parteciperà sia alle Olimpiadi Internazionali di Biologia (IBO - International Biology Olympiad) sia alle Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra (IESO – International Earth Science Olympiad). Alle Olimpiadi internazionali di biologia concorrono solo gli studenti iscritti alla categoria triennio – sezione biologia, per quelle di Scienze della Terra quelli iscritti alla categoria biennio e quelli iscritti alla categoria triennio – sezione scienze della Terra. Nella precedente edizione la squadra italiana ha vinto una medaglia di argento e tre medaglie di bronzo alle IBO e una medaglia di argento e tre medaglie di bronzo alle IESO.

Lo strumento utilizzato per lo svolgimento delle selezioni regionali delle Olimpiadi di Scienze è una prova scritta costituita da un questionario articolato in domande strutturate, da svolgere in un tempo rigorosamente prefissato. Le batterie di quesiti sono costituite da domande a scelta multipla a 5 alternative, ma possono contenere anche alcune domande aperte a risposta univoca. Sono previste due distinte categorie, biennio e triennio. La categoria triennio è articolata in due distinte sezioni, Biologia e Scienze della Terra. La prova per il biennio consiste in quesiti di scienze della Terra e di scienze della vita; quella per il triennio consiste, a secondo della sezione, o solo in domande di biologia o solo in domande di Scienze della Terra. Le domande possono essere strutturate in modo tale da saggiare, oltre le conoscenze, anche le competenze possedute dagli studenti.

La prova utilizzata per la selezione nazionale è simile a quella regionale, ma può contenere anche alcune domande di tipo aperto al fine di saggiare le capacità logico-argomentative degli studenti.

Lo svolgimento delle Olimpiadi delle Scienze Naturali si è articolata nelle seguenti fasi:

  1. fase d’istituto
  2. fase regionale: si è svolta mercoledì 29 marzo 2017, generalmente in un'unica sede per ogni regione. Ad essa sono stati ammessi gli studenti primi classificati di ogni istituto di quella regione.
  3. fase nazionale: si è svolta dal 12 al 14 maggio 2017 e hanno partecipato i primi classificati in ogni regione.

OLIMPIADI DI SCIENZE NATURALI

Liceo Scientifico Gullace

 

Quest’anno il Liceo Scientifico Gullace ha partecipato per la ottava volta alle Olimpiadi delle Scienze Naturali, per le categorie biennio, triennio Biologia e triennio Scienze della Terra.

Il progetto, di cui è referente la prof.ssa D’Agostini Adalgisa, fa propri gli obiettivi di cui sopra e si è articolato nel modo seguente.

 

  1. La fase di Istituto si è svolta il 28 febbraio 2017 in orario pomeridiano presso la sede di Piazza Cavalieri del Lavoro, utilizzando materiale specificamente predisposto dai docenti dell’istituto. Hanno partecipato in totale 97 alunni di entrambe le sedi ripartiti nelle seguenti categorie:

Biennio: 34 alunni

Triennio Biologia: 52 alunni

Triennio Scienze della Terra: 11 alunni

 

  1. La fase regionale: si è effettuata mercoledì 29 marzo 2017 contemporaneamente in tutta Italia e per la regione Lazio si è svolta presso l’Università Roma 3, Facoltà di Biologia.

Ad essa sono stati ammessi 12 nostri studenti, quattro per ogni categoria, rientrati nei primi quattro posti nella fase di Istituto.

 

Gli alunni si sono così classificati:

 

BIENNIO

N. graduatoria Cognome Nome Classe Punteggio
19 Iannacone Gaia 2E 56
21 Di Giorgi Elisa 2B 55
62 Vescovo Simone 2B 31
78 Balducci Giulia Lucrezia 2B 20

 

TRIENNIO - BIOLOGIA

N. graduatoria Cognome Nome Classe Punteggio
4 De Pascalis Federico 4E 80
55 Giovannone Valerio 4B 35
73 Flori Gaia 5B 29
96 Ceccarelli Flavia 3F 18

 

TRIENNIO - SCIENZE DELLA TERRA

N. graduatoria Cognome Nome Classe Punteggio
7 Sena Francesco 5B 57
7 Iaccozilli Federico 5C 57
18 Santini Simone 5E 36
25 Petitta Federico 5E 15

 

  1. Infine particolare merito va all'alunno De Pascalis Federico che, classificatosi entro i primi quattro posti nella fase regionale, è stato ammesso alla fase nazionale per la categoria triennio Biologia svoltasi a Senigallia il 13 maggio.