Potenziamento in Scienze Giuridiche ed Economiche

 

AREA CITTADINANZA E COSTITUZIONE

PROGETTO DI POTENZIAMENTO IN SCIENZE GIURIDICHE ED ECONOMICHE

A.S. 2017/2018

 

Referenti: Prof.ssa Gallelli – Prof.ssa Provenzano

 

 

Il progetto di Potenziamento in Scienze Giuridiche ed Economiche si compone delle seguenti iniziative:

 

  • Compresenze fra docenti delle scienze giuridiche ed economiche per l’arricchimento dell’offerta formativa, il recupero individualizzato o per gruppi ristretti di alunni anche con riferimento ad alunni stranieri o ad alunni provenienti da altri indirizzi di studio, il potenziamento delle eccellenze, la realizzazione di laboratori didattici e di lavori di gruppo; Compresenze nel biennio fra docenti di storia e la docente delle scienze giuridiche ed economiche (Prof.ssa Gallelli) per l’approfondimento di alcuni argomenti di maggiore interesse del diritto e dell’economia greca e romana e dell’educazione alla cittadinanza concordati in maniera flessibile durante l’anno scolastico in funzione delle esigenze e delle opportunità che emergono nelle classi;

 

  • Progetto: legalità e cittadinanza (nell’ambito delle supplenze brevi)

1 e 2 ANNO: in occasione dei 70 anni della Costituzione Italiana, sarà proposto alle classi del biennio un percorso che partendo dall’analisi delle caratteristiche principali della Carta Costituzionale e degli eventi storici che hanno portato alla sua scrittura prosegua con l’analisi dei principali articoli della Costituzione, anche alla luce delle scelte legislative successive e delle più significative pronunce della Corte Costituzionale.

3 e 4  ANNO: “Formazione giuridica per l’Alternanza scuola-lavoro” (vedi allegato) e supporto ad attività progettuali di alternanza scuola lavoro (classi 3/4/5)

5 ANNO: analisi di temi di grande attualità con particolare attenzione ai risvolti economico/giuridici. Analisi di casi giudiziari con l’intento di offrire strumenti fondamentali per l’acquisizione di competenze trasversali, sociali e civili, che costituiscono il presupposto fondamentale per una convivenza civile e democratica;

 

  • Progetto “dalla Memoria alla Partecipazione”;

 

4)     Sportello didattico

 

I progetti proposti rispondono alle seguenti alle finalità previste dalla normativa vigente per lo sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica:

 

Il D.M. n. 28 del 16/3/2006 individua nelle scuole i “luoghi privilegiati, di rispetto dei diritti umani, di pratica della democrazia, e di formazione di cittadini consapevoli e responsabili”.

Il documento di indirizzo del 4/3/2009 per la sperimentazione dell’insegnamento di Cittadinanza e Costituzione sottolinea l’importanza dell’insegnamento della cittadinanza e costituzione, esigenza confermata nelle Linee guida per il passaggio al nuovo ordinamento degli Istituti Tecnici e nelle indicazioni nazionali dei Licei. Infatti  “educare alla convivenza civile significa promuovere nel singolo cittadino la consapevolezza di essere parte di un corpo sociale e istituzionale che cresce e si trasforma nel tempo e nello spazio, e di essere insieme fruitore dei beni di cultura e responsabile della loro conservazione e della loro crescita, nei riguardi degli altri e delle nuove generazioni” (Documento d’indirizzo per la sperimentazione dell’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”).

La legge 107 del 2015 prevede tra i suoi obiettivi: lo “sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso la valorizzazione dell’educazione interculturale e alla pace, il rispetto delle differenze e il dialogo tra le culture, il sostegno dell’assunzione di responsabilità nonché della solidarietà e della cura dei beni comuni e della consapevolezza dei diritti e dei doveri; potenziamento delle conoscenze in materia giuridica ed economico-finanziaria e di educazione all’autoimprenditorialità” e lo “sviluppo di comportamenti responsabili ispirati alla conoscenza e al rispetto della legalità, della sostenibilità ambientale, dei beni paesaggistici, del patrimonio e delle attività culturali.

Il Liceo Gullace vuole dare ampio spazio alla riflessione e all’esercizio della discussione democratica oltre che al dibattito su temi socialmente rilevanti per la formazione di una cittadinanza attiva, critica e responsabile; pertanto propone un percorso di giuridico ed economico che possa coinvolgere gli alunni di tutte le classi anche attraverso le nuove competenze digitali richieste al cittadino.

Per le singole iniziative progettuali di potenziamento si rimanda ai relativi allegati.

 

Obiettivi formativi generali:

  • Promuovere la conoscenza consapevole e critica dei principi, dei valori e delle norme contenuti nella Carta costituzionale, anche in vista della ricorrenza dei 70 anni dalla sua entrata in vigore
  • Guidare gli alunni a riconoscere le principale istituzioni pubbliche che operano nel territorio dello Stato, individuandone le funzioni
  • Favorire la comprensioni dei rapporti fra il cittadino e la Pubblica Amministrazione
  • Favorire lo sviluppo e il consolidamento del senso civico, della capacità di partecipazione alla vita sociale e politica
  • Incoraggiare iniziative di solidarietà e forme di partecipazione alla comunità
  • Educare ai valori della pace, delle libertà, della legalità, del rispetto delle differenze e del dialogo interculturale
  • Sensibilizzare l’alunno al rispetto della dignità della persona; alla cittadinanza italiana ed europea, in una dinamica di relazioni tra popoli.
  • Contribuire a formare “cittadini responsabili” attraverso l’acquisizione delle conoscenze e competenze chiave di cittadinanza
  • Stimolare l’alunno all’aggiornamento e alla riflessione su temi di attualità

 

Obiettivi specifici

  • Conoscenze
  • Conoscere il concetto di cittadinanza italiana ed europea
  • Conoscere i caratteri generali dello Stato, le forme di Stato e di governo
  • Conoscere e comprendere l’organizzazione e il funzionamento dello Stato sotto l’aspetto giuridico: organi statali ed autonomie locali
  • Saper analizzare e interpretare criticamente l’informazione proveniente da fonti di informazione
  • Conoscere i principali avvenimenti di attualità sociale e politica

 

Competenze

  • Rielaborare le idee proposte sulla base della propria esperienza
  • Individuare argomentazioni errate
  • Rileggere la realtà sulla base delle conoscenze acquisite
  • Riuscire ad individuare collegamenti e relazioni tra fatti di attualità
  • Acquisire ed interpretare criticamente l’informazione ricevuta, valutandone l’attendibilità e l’utilità distinguendo fatti e opinion
  • Saper consultare la Costituzione e ricercare nei data base on line le leggi
  • Acquisire la consapevolezza di essere inserito in un sistema di regole
  • Saper applicare la giusta normativa ai casi concreti
  • Utilizzare la rete per produrre materiali digitali
  • Distinguere i vari aspetti delle questioni sottoposte ad analisi

 

Abilità

  • Riconoscere i diversi tipi di norme giuridiche e orientarsi fra le fonti giuridiche
  • Acquisire la capacità di autovalutare il proprio comportamento in contesti diversi
  • Organizzare i contenuti e le informazioni secondo procedure logiche, anche attraverso le potenzialità delle moderne tecnologie
  • Rielaborare criticamente i contenuti appresi
  • Riflettere sui principali avvenimenti della vita sociale e politica e fare considerazioni personali

 

DESTINATARI

Tutti gli alunni dell’istituto. Per il progetto Formazione giuridica per l’Alternanza scuola/lavoro, sono coinvolte solo le classi interessate.

 

COSTI

Nessun costo a carico del FIS.

Si prevede un’esigua spesa per l’acquisto del materiale di facile consumo necessario per le attività.

 

TEMPI, CONTENUTI E  MODALITA’ OPERATIVE

Le iniziative saranno sviluppate in orario curricolare antimeridiano nel corso dell’intero anno scolastico ed eventualmente in orario extracurricolare per il progetto LIBERA contro le mafie e coinvolgeranno tutte le classi dell’Istituto, con tempistiche diverse a seconda dell’iniziativa progettuale sviluppata (vedi allegati). La partecipazione degli alunni al progetto LIBERA contro le mafie è ancora da definire.

Per quanto riguarda il progetto “supplenze brevi”, le docenti Gallelli-Provenzano, affronteranno, a seconda delle classi interessate: l’analisi della Costituzione, nozioni fondamentali di diritto del lavoro e commercial (formazione per l’alternanza scuola lavoro), temi di grande attualità attraverso un’analisi giuridico/economica della vita politica e sociale; quanto sopra, se possible, con attività di ricerca, lettura e riflessione su casi giudiziari e di fonti giuridiche ed economiche.

Sulla base della disponibilità della Camera, del Senato, della rappresentanza UE a Roma, della Banca d’Italia, saranno organizzate visite didattiche.

 

CLASSI COINVOLTE: TUTTE. GLI OBIETTIVI SARANNO MODULATI DAI DOCENTI DI POTENZIAMENTO A SECONDA DELLA CLASSE DI FREQUENZA DEGLI ALUNNI

 

RISORSE LOGISTICHE ED ORGANIZZATIVE: COMPUTER O SMARTPHONE O TABLET, LAVAGNA e/o LIM

 

STRUMENTI E MEZZI: INTERNET, e/o POWER POINT e/o TECNOLOGIE INNOVATIVE (piattaforma PADLET ecc.)

 

METODOLOGIE: LEZIONI FRONTALI E/O LEZIONI MUTIMEDIALI, LAVORI DI GRUPPO, PROBLEM SOLVING, COOPERATIVE LEARNING, PEER TO PEER

 

SPAZI: aula, laboratorio, spazi esterni (visite didattiche)

 

ALLEGATI

TipoNome File Data di ModificaDimensione

pdf
Progetto Dalla Memoria Alla Partecipazione 0:20 01/27/201826.8k

pdf
Progetto Formazione Giuridica Alternanza Scuola Lavoro 0:20 01/27/201863k